Loading...

News

Fondazione Archeologica Canosina
Home / News / ALLA SCOPERTA DELLA CANOSA ROMANA: LE TERME LOMUSCIO PROTAGONISTE DELLE PASSEGGIATE ARCHEOLOGICHE A CANOSA DI PUGLIA(BT)

ALLA SCOPERTA DELLA CANOSA ROMANA: LE TERME LOMUSCIO PROTAGONISTE DELLE PASSEGGIATE ARCHEOLOGICHE A CANOSA DI PUGLIA(BT)

15/12/2017
  • ALLA SCOPERTA DELLA CANOSA ROMANA: LE TERME LOMUSCIO PROTAGONISTE DELLE PASSEGGIATE ARCHEOLOGICHE A CANOSA DI PUGLIA(BT)

Domenica 17 Dicembre, nuovo appuntamento di “Natale in… Archeologia 2017” a Canosa di Puglia (BT) . Il calendario delle attività natalizie, realizzatodalla Fondazione Archeologica Canosina Onlus e dalla Società Cooperativa Dròmos.it, con il patrocinio del Comune di Canosa di Puglia, prosegue con due passeggiate archeologiche che trasporteranno i partecipanti nella magnifica età romana. Momento storico tra i più floridi della Città dal punto di vista politico-amministrativo e di conseguenza artistico e culturale, un periodo vissuto da Canosa prima come Città autonoma (IV-I sec. a.C.), quindi come Municipium (I sec. a.C. - II sec. d.C.), poi come Colonia (II sec. d.C.) e infine come Capoluogo dell'Apulia et Calabria (III-V sec.).

Di seguito il tour “La Città di Pietra e di Marmo”:

  1. Alle ore 10 e alle 15.30 (Partenza da Piazza Terme)
  • Mosaico dell’Ippocampo proveniente dalle Terme Ferrara;
  • Domus romana di Colle Montescupolo, con esposizioni d’abiti d’epoca, proiezioni e giochi di luce;
  • Terme Lomuscio, complesso termale privato, gestito da alcune famiglie aristocratiche. Gli ambienti che costituiscono e caratterizzano le terme sono la ambiente circolare (phorica) dove al centro vi è un canale che raccoglieva i liquami, gli spogliatoi, un ambiente caldo, tiepido e freddo (un calidarium, un tiepidarium, un fridarium).

Alcuni ambienti avevano una caratteristica molto importante: il riscaldamento, attivato da un forno sotterraneo (preafurnium), situato nell'abside. L'approvvigionamento idrico alle terme era garantito 'acquedotto costruito dal greco Erode Attico;

  • Tempio di Giove Toro (età antoniana, II sec.d.C.), commissionato dal patronus Erode Attico all’interno del piano di riurbanizzazione cittadina;
  • Museo Archeologico civico di Palazzo Iliceto, con la mostra lapidea, fregi, capitelli ed epigrafi.

Per info e prenotazioni si rimanda alla seguente utenza telefonica: 3338856300.

Per ulteriori curiosità rimandiamo al nostro sito www.canusium.it e alle nostre pagine Facebook: Fondazione Archeologica Canosina(https://www.facebook.com/canusium.it/)  e Società Cooperativa Dromos.it.( https://www.facebook.com/Dromos.it/ ). Vi invitiamo a seguirci su Instagram (fac_canusium) e a recensire i nostri siti presenti su TripAdvisor.

 

Ilenia Pontino