Loading...

News

Fondazione Archeologica Canosina
Home / News / FIBONACCI A PALAZZO SINESI

FIBONACCI A PALAZZO SINESI

26/04/2016
  • FIBONACCI A PALAZZO SINESI

Da pochi giorni, è visitabile in alcune sale di Palazzo Sinesi, a Canosa, una sezione distaccata dell’esposizione già in corso a Castel del Monte: “Matematica e bellezza. Fibonacci e il numero perfetto”. Fino al 15 novembre, alcune delle ceramiche e dei reperti funerari della collezione Varrese (IV-III sec. a.C.) saranno affiancati dalle spiegazioni e dalle dimostrazioni sul numero aureo, applicato per le varie opere d’arte e di architettura, in un felice connubio che lega l’archeologia alla scienza.

La mostra – esempio di cooperazione tra due strutture culturali del territorio – è stata curata dal celebre scienziato Antonino Zichichi e organizzata dal Polo Museale della Puglia, in collaborazione con il “Cigno GG Edizioni” di Roma e la Nova Apulia ed è stata supportata dalla World Federation of Scientist e dall'Accademia Pugliese delle Scienza. Leonardo Pisano, detto Fibonacci (1175-1235 circa) è ritenuto uno dei più grandi matematici di tutti i tempi, tra coloro che contribuirono alla rinascita delle scienze esatte dopo la fine dell’epoca classica e l’inizio del Medioevo. Frequente viaggiatore, egli ebbe modo di formarsi presso matematici arabi, conosciuti in Algeria – recatosi insieme al padre mercante – e in altre regioni e venendo a conoscenza di procedimenti matematici provenienti anche dal mondo indiano. Fibonacci ebbe modo di dimostrare le proprie teorie anche al cospetto di Federico II, per aver risolto alcuni problemi del matematico presso la corte sveva. Per tali servigi, egli godette di un vitalizio, grazie al quale poté dedicarsi ai suoi studi. Grazie alla sua opera più conosciuta: il Liber Abbaci egli introdusse per la prima volta in Europa le nove cifre da lui definite “indiane” e il segno 0.

Il numero aureo, messo in evidenza nella mostra in corso presso le due strutture, è un antica teoria che Fibonacci ha ripreso ed elaborato nella cosiddetta “Successione di Fibonacci”, nella quale ad esempio i numeri 1, 1, 2, 3, 5, 8, 13 (a parte i primi due), sono la somma dei due precedenti. Questa sequenza sarebbe presente in molte forme naturali, come nello sviluppo della spirale della conchiglia, nel numero dei petali dei fiori ed ha la particolarità di aumentare progressivamente nella coppia dei numeri, per poi dividersi e ottenere come risultato il numero aureo 1,61803…. Oltre che in matematica, tale numero ha applicazioni in ogni campo: nelle arti figurative, nell’architettura, nella musica, nella chimica, in botanica, in anatomia (ad esempio: il rapporto tra la lunghezza dell’avambraccio e del braccio è uguale al numero aureo).

In occasione del 1° maggio, in collaborazione con il Polo Museale, la Fondazione Archeologica Canosina organizza un autobus navetta fra Palazzo Sinesi a Canosa e Castel del Monte con ingressi e trasporto gratuiti con partenza da Canosa alle ore 09.00-11.00-13.00-15.00-17.00 e con partenza da Castel del Monte alle ore 10.30-12.30-14.30-16.30-18.30. Per prenotare contattare il numero 333 885 6300.

 

Francesco Specchio