Loading...

News

Fondazione Archeologica Canosina
Home / News / I giovani canosini investono nel turismo con Omniarte.it

I giovani canosini investono nel turismo con Omniarte.it

26/03/2018
  • I giovani canosini investono nel turismo con Omniarte.it

Nutrita partecipazione della cittadinanza, delle associazioni del territorio e delle autorità nel corso dell’incontro svoltosi nell'androne di Palazzo Minerva, sede del Museo dei Vescovi di Canosa di Puglia (BT), ove si è parlato di "Canosa tra nuove prospettive di fruibilità del Patrimonio Culturale- un primo passo verso la Tourist Card". 

Ad introdurre la serata, Sandro Sardella, curatore del Museo dei Vescovi,  il quale ha introdotto le tematiche dell’incontro, soffermandosi sulla nascita di una nuova realtà imprenditoriale nella città di Canosa, costituitasi con il fine di  valorizzazione il patrimonio artistico, architettonico ed archeologico e promuovere le risorse del territorio.

Di seguito gli interventi del Sindaco, Roberto Morra; del Direttore del Museo dei Vescovi, Monsignor Felice Bacco; del Presidente della Fondazione Archeologica Canosina, Sabino Silvestri; del Presidente Confindustria Bari-Bat, Sergio Fontana; del referente di Economia del Territorio e Ambiente FederConfcooperative Puglia, Andrea Pugliese; del consigliere regionale Francesco Ventola ed, in ultimo, del Direttore del Dipartimento turismo, economia della cultura e valorizzazione del territorio della Regione Puglia, Aldo Patruno. 

Nel corso della manifestazione, inoltre, è stato sottoscritto un accordo tra le Associazioni d’Armi, il Museo dei Vescovi, la Fondazione Archeologica Canosina e la nuova Società Cooperativa OmniArte.it-Servizi per la Cultura.  Presenti i rappresentanti  dell' Associazione Nazionale Cavalieri della Repubblica Italiana, Sezione BAT CANUSIUM; dell’ Associazione Nazionale Carabinieri, Sezione di Canosa di Puglia e dell’ Associazione Arma Aeronautica, Sezione di Canosa di Puglia, finalizzato a garantire attività di sicurezza nel corso di eventi e manifestazioni ad organizzarsi. Altresì, è stata inaugurata ed aperta al pubblico la nuova sezione archeologica espositiva “Aristocrazia: uomini e donne della Canosa aristocratica dal VII al III secolo a.C.” a cura di OmniArte.it.

È stato, altresì, evidenziato che, fra gli obiettivi da raggiungere, vi è  quello primario di creare una fitta rete di collaborazioni, interne ed esterne al territorio, che faccia conoscere le ricchezze archeologiche e museali, al fine di sviluppare le capacità economiche della città e creare prospettive occupazionali. Strumento operativo sarà la "Tourist Card", attiva già nei prossimi giorni, realizzata  dalla Società Cooperativa OmniArte.it e condivisa dal Museo dei Vescovi e la Fondazione Archeologica Canosina.  I soci costituenti la Cooperativa OmniArte.it  sono: il dott. Sandro Sardella, presidente; Renato Tango, vicepresidente;  il dott. Agostino Dario Silvestri, membro del Cda; la dott.ssa  Lucia Bucci; Michela Cianti, la dott.ssa Valentina Pelagio e la dott.ssa Ilenia Pontino.

Una società di giovani intraprendenti, che da anni lavorano per il territorio, investendo, in esso, le proprie competenze professionali  con passione ed entusiasmo.  Mediante nuovi servizi integrati al turismo ed il supporto delle strutture ricettive, ristorative e complementari, saranno posti in essere eventi, attrattori ed itinerari turistici innovativi che portino lustro a Canosa, riconoscendole, quindi il prestigio dovutole.   

Fondamentale, quindi, il supporto degli enti, delle associazioni, il cui apporto e collaborazione risulterà indispensabile per il raggiungimento degli obiettivi posti di valorizzazione e promozione del Patrimonio Culturale, del florido territorio di Canusium, tra i più importanti, se non il primo, centro culturale ed archeologico del Sud Italia, come testimoniato dalla storia ed espresso dal logo della cooperativa OmniArte.it.