Loading...

News

Fondazione Archeologica Canosina
Home / News / I VOLTI DELLA DESOLATA

I VOLTI DELLA DESOLATA

15/09/2014
  • I VOLTI DELLA DESOLATA

Riti, arte e solidarietà a Canosa di Puglia, durante la Settimana Santa MOSTRA FOTOGRAFICA A CURA DE "LA TERRA DEL SOLE" A SOSTEGNO DELL’ANT La Settimana Santa ha inizio con la domenica delle Palme e si conclude con la domenica di Pasqua; nella tradizione religiosa canosina, tanti sono gli eventi che si susseguono nella rievocazione della Passione di Gesù, tradizione che culmina nella processione della Desolata, evento molto sentito dai fedeli canosini e non solo. La statua della Vergine, dall’espressione intensamente addolorata per la morte del Figlio, ripercorre le vie principali della città dalle prime ore del mattino del Sabato Santo. La Santa Vergine afflitta nel suo dolore, consolata dall’ Angelo, è seguita da un lungo corteo di bambini che sorreggono i simboli della Passione, e da un coro composto da donne devote dal viso coperto in segno di lutto, che cantano con toni strazianti lo Stabat Mater. In questo clima di devozione, fede e riflessione, la testata giornalistica de “La Terra del Sole” inaugura la mostra fotografica “I VOLTI DELLA DESOLATA” patrocinata dalla Provincia Barletta Andria Trani , dal Comune di Canosa di Puglia, dall’Agenzia Puglia Imperiale Turismo e dalla Associazione Settimana Santa a Canosa. Ad esporre il fotografo e reporter Ignazio Montenegro, nato a Barletta, alle sue spalle una fervida esperienza trentennale nel mondo della fotografia e interessato ai riti religiosi d’eccellenza. All’interno della mostra, Montenegro illustrerà “il racconto” della Processione della Desolata di Canosa di Puglia. In prima assoluta per la città canosina, saranno esposte le foto vincitrici del Premio Internazionale di Fotografia "La Settimana Santa in Puglia, i luoghi della Passione" a firma del noto fotografo napoletano Michele Sorrentino, recensito da uno dei più autorevoli fotoreporter italiani, Gianni Berengo Gardin. La mostra I VOLTI DELLA DESOLATA sarà correlata da fatti storici, aneddoti, interviste e curiosità sul rito della settimana santa a Canosa a cura di Claudia Vitrani e Michaela Catano. A recensire , questo evento, è il già Direttore dell’Accademia delle Belle Arti di Bari nonché l’illustre artista Mario Colonna. La Terra del Sole, all’interno della mostra fotografica I VOLTI DELLA DESOLATA promuove un’importante campagna di sensibilizzazione “Uova della Solidarietà”. Si raccoglieranno fondi per l’ANT (Associazione Nazionale Tumori), il cui ricavato sarà devoluto per sostenere l’attività di assistenza domiciliare gratuita svolta da operatori socio-sanitari che lavorano per la Fondazione - medici, infermieri, psicologi, nutrizionisti – che ogni giorno garantiscono ai malati di tumore della nostra città e alle loro famiglie le cure necessarie nel proprio ambiente domestico. L’esposizione si terrà presso la sede giornalistica de “La Terra del Sole” piazza Martiri XXIII maggio, 5 (di fronte il Palazzo di Città, vicinissima alla Chiesa dei Santi Francesco e Biagio) dal 13 al 19 aprile 2014 dalle ore 17,30 sino alle ore 20,00. Sabato 19, in occasione della Processione della Desolata, la mostra sarà possibile visitarla dalle ore 9,00 alle ore 13,00 e nel pomeriggio dalle ore 17,30 sino alle ore 20,00. “Sono previste – aggiunge Claudia Vitrani – le visite guidate per gruppi scolastici, dalle ore 9,00 alle ore 13,00, previa prenotazione. Importante per chi non potrà assistere personalmente alla Processione della Desolata, ci sarà la diretta streaming a firma dell’ Agenzia Double P Communication. Basterà semplicemente collegarsi su uno di questi siti internet e assistere ad uno dei momenti più sentiti dalla popolazione canosina: www.settimanasantacanosa.it, www.ilovecanosa.it e www.ruvochannel.tv La mostra fotografica “I Volti della desolata” è promossa da PugliaEvents, Tour del Sud –Green Holiday e dalla Fondazione Archeologica Canosina. Quest’ultima - commenta il presidente Sabino Silvestri – garantirà l’apertura dei siti archeologici durante la settimana santa, previa prenotazione telefonica al numero 333 885 6300.