Loading...

News

Fondazione Archeologica Canosina
Home / News / “IL COMPLESSO CATACOMBALE IN LOCALITÀ LAMAPOPOLI. CONOSCERE, CONSERVARE, TUTELARE” MEETING A CANOSA DI PUGLIA (BT)

“IL COMPLESSO CATACOMBALE IN LOCALITÀ LAMAPOPOLI. CONOSCERE, CONSERVARE, TUTELARE” MEETING A CANOSA DI PUGLIA (BT)

27/10/2017
  • “IL COMPLESSO CATACOMBALE IN LOCALITÀ LAMAPOPOLI. CONOSCERE, CONSERVARE, TUTELARE” MEETING A CANOSA DI PUGLIA (BT)

Importante meeting, “IL COMPLESSO CATACOMBALE IN LOCALITÀ LAMAPOPOLI. CONOSCERE, CONSERVARE, TUTELARE”, organizzato dalla Pontificia Commissione di Archeologia Sacra, si terrà venerdì 3 Novembre p.v, alle ore 18.30, presso la sala conferenze dell’Oasi Minerva a Canosa di Puglia(BT).

Tale complesso cimiteriale, sviluppatosi presso la via Traiana nel corso di almeno cinque secoli (II-VI secolo d.C.), è stato, negli anni 2004-2006, oggetto di indagine archeologica da parte del Dipartimento di studi classici e cristiani dell’ Università di Bari, in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Archeologici della Puglia e la sopracitata Pontificia Commissione di Archeologia Sacra.

 Lo scavo e la ricognizione nell’area hanno portato all’individuazione di una serie di catacombe di carattere familiare e collettivo, un esempio unico finora nel territorio pugliese per estensione e stato di conservazione, attribuibili alla comunità cristiana di Canosa tra la metà del IV e la metà del VI secolo d.C. nel periodo in cui la città si qualificava come capoluogo della provincia Apulia et Calabria e come importante sede di diocesi, testimoniata dalla lunga serie di attestazioni vescovili .

Dopo i saluti di Mons. Felice Bacco, parroco della ConCattedrale Basilica di San Sabino; Mons. Luigi Mansi, vescovo di Andria; Roberto Morra, Sindaco di Canosa di Puglia; Simonetta Bonomi, Soprintendente Archeologia, Belle arti e Paesaggio,per le province di Barletta-Andria-Trani e Foggia, interverranno Paola De Santis, Ispettore delle Catacombe della Puglia e Mons. Pasquale Iacobone

Segretario della Pontificia Commissione di Archeologia Sacra.

Ilenia Pontino-Fondazione Archeologica Canosina