Loading...

News

Fondazione Archeologica Canosina
Home / News / LE NOTTI DELL’ARCHEOLOGIA 2017. IL PROGRAMMA COMPLETO DELLE INIZIATIVE ESTIVE A CANOSA DI PUGLIA (BT)

LE NOTTI DELL’ARCHEOLOGIA 2017. IL PROGRAMMA COMPLETO DELLE INIZIATIVE ESTIVE A CANOSA DI PUGLIA (BT)

11/07/2017
  • LE NOTTI DELL’ARCHEOLOGIA 2017. IL PROGRAMMA COMPLETO DELLE INIZIATIVE ESTIVE A CANOSA DI PUGLIA (BT)

Un fitto programma di iniziative estive, variegato ed invitante, quello de “Le Notti dell’Archeologia 2017” a Canosa di Puglia (BT) . Realizzato dalla Fondazione Archeologica Canosina Onlus e dalla Società Cooperativa Dròmos.it, con il patrocinio del Comune di Canosa di Puglia e della ConCattedrale Basilica di San Sabino edin collaborazione con il Rotary Club e la Pro Loco di Canosa.

Un bouquet di attività, creato congiuntamente alle varie associazioni, con un solo intento comune: la valorizzazione del patrimonio archeologico e culturale della città di Canosa. Perno principale delle iniziative i consolidati itinerari archeologici, politematici e monotematici, strutturati al fine di soddisfare le diversificate esigenze dei visitatori ed offrire un quadro storico completo.

Di seguito, si elencano i percorsi archeologici guidati in calendario:

  1. 1.        SABATO 22 LUGLIO- SABATO 5 AGOSTO-SABATO 26 AGOSTO- SABATO 2 SETTEMBRE.

“CANOSA, INDIETRO NEL TEMPO”, attraverso un iter millenario si scopriranno i tesori preziosi e tangibili della secolare storia di Canusium visitando: il Museo Archeologico di Palazzo Sinesi, con le raffinate ceramiche funerarie provenienti dalla Tomba Varrese (IV-III sec. a.C.); la Domus romana di Colle Montescupolo, tipico esempio di dimora d’epoca imperiale (I sec.a.C.-I sec. d.C.); il caratteristico Ipogeo Scocchera B  (III-II sec. a.C.);il Parco Archeologico di San Giovanni(VI sec. d.C.), importante edificazione paleocristiana; il Mausoleo di Marco Boemondo d’Altavilla (XII sec.), eroe della I Crociata;

  1. 2.       DOMENICA 17 SETTEMBRE.

“LA CITTÀ DEGLI IPOGEI”, percorso monotematico alla scoperta di Canosa daunia-ellenistica, un'affascinante esplorazione del sottosuolo della città e dei tesori che nascondeva: gli ipogei e i corredi funerari. Gli ipogei sono le dimore ultraterrene dei "principi dauni", tombe interamente scavate nel tufo e risalenti al IV-III sec. a.C. Dagli ipogei provengono straordinari vasi, ori, armi, oggi a Palazzo Sinesi e al Museo Civico (Palazzo Iliceto). I siti  visitabili saranno: la Tomba Varrese (tra la fine del IV e i primi del III sec. a.C), interamente scavato nel banco tufaceo si articola in un dròmos e cinque celle , gli Ipogei Lagrasta (IV-I sec. a.C.), il più importante complesso funerario di Canusium e dell'intera regione; l'Ipogeo D'Ambra (IV-III sec. a.C.), interamente scavato nell'argilla; l'Ipogeo del Cerbero (III sec. a.C.), il quale presenta l'affresco del mitologico cane a tre teste Cerbero e l'Ipogeo di Vico San Martino (V-I sec. a.C.)., complesso funerario con diverse tipologie di ambienti.

SABATO 15 LUGLIO- SABATO 19 LUGLIO-DOMENICA 24 SETTEMBRE.

  1. 3.       “LA CITTÀ DA SAN SABINO A BOEMONDO”, iter alla scoperta di Canosa tardo antica e medievale. Oltre la ConCattedrale Basilica di San Sabino(VI sec. d.C.), il Mausoleo di Boemondo d’Altavilla, la Domus romana di Colle Montescupolo e il Parco Archeologico di San Giovanni ,sarà oggetto di visita il Parco Archeologico di San Leucio(IV a.C. -VI sec. d.C.)con i singolari capitelli corinzi figurati unici al mondo ed i resti della Basilica sabiniana.
  2. 4.       SABATO 29 LUGLIO

“LA CITTÀ DI PIETRA E DI MARMO”, tour immerso in uno dei momenti storici più floridi della Città dal punto di vista politico-amministrativo e di conseguenza artistico e culturale, un periodo vissuto da Canosa prima come Città autonoma (IV-I sec. a.C.), quindi come Municipium (I sec. a.C. - II sec. d.C.), poi come Colonia (II sec. d.C.) e infine come Capoluogo dell'Apulia et Calabria (III-V sec.).I siti interessati: il Lapidarium (età imperiale), la Domus romana di Colle Montescupolo, il Tempio di Giove Toro(età antoniana, II sec.d.C.), commissionato dal patronus  Erode Atticoall’interno del piano di riurbanizzazione cittadina, e il Museo Archeologico civico di Palazzo Iliceto, con la ricca mostra “Tu in daunios”.

 

  1. 5.       Due serate, reduci dal successo dell’anno precedente, vengono riproposte dalla Fondazione Archeologica Canosina Onlus e la Soc. Cooperativa Dròmos.it:
  • SABATO 29 LUGLIO- DOMENICA 20 AGOSTO.

“VIVI LA DOMUS”, in cui l’area archeologica della Domus di Colle Montescupolo sarà aperta al pubblico per una rivisitazione storica e culturale della Canosa daunia e romana. Durante la serata verranno riproposti gli abiti d’epoca preromana e romana realizzati dalla prof.ssa Elena Di Ruvo.

  • SABATO 12 AGOSTO E DOMENICA 13 AGOSTO

“SCOPRI LA DAUNIA”, presso gli Ipogei Lagrasta, l’Ipogeo D’Ambra, l’Ipogeo del Cerbero, l’Ipogeo di Vico San Martino e l’Ipogeo Scocchera B, dove Visite guidate e ricostruzioni 3D  proveranno ad immergere il pubblico alla riscoperta di un territorio dal sontuoso passato preromano, tra storia, arte, cultura e quotidiano.

Inoltre, sarà possibile visitare il Museo archeologico di Palazzo Sinesi, durante le aperture straordinarie nelle seguenti date:

  • MARTEDÌ 1 AGOSTO, in cui avverrà la presentazione del libro “La misericordia in Padre Pio”, prefazione di Rino Fisichella , dell’autore Stefano Campanella, noto giornalista vaticanista;
  • MERCOLEDÌ 2 AGOSTO;
  • SABATO 12 AGOSTO, in concomitanza con “Scopri la Daunia”, evento alla riscoperta della città dei princeps dauni;
  • SABATO 19 AGOSTO, in cui verrà presentato il libro “Descrizione e fisiognomica nella cultura greca”, prefazione di Giuseppe Tognon, dell’autrice Prof.ssa Dorella Cianci, ricercatrice LUMSA;
  • SABATO 26 AGOSTO in concomitanza con l’itinerario “Canosa, indietro nel tempo”;
  • SABATO 2 SETTEMBRE, in cui si svolgeranno dialoghi culturali con il dott. Natale Labia, vice presidente dell’ordine dei giornalisti della Puglia.

Per tutte le attività e i relativi orari si rimanda al calendario, inoltre, per chi intende prender parte agli itinerari archeologici guidati e a “Vivi la domus “ e “Scopri la Daunia”, può contattare il seguente numero telefonico 333 88 56 300, al quale si rimanda per ogni ulteriore informazione.

Infine, a cura del Rotary Club Canosa di Puglia, avranno luogo:

  • VENERDÌ 14 LUGLIO, all’interno degli ipogei Lagrasta, il convegno “Canosa, città della Daunia, nel IV-III sec.a.C., relazionato dalla dott.ssa Corrente;
  • VENERDÌ 21 LUGLIO, nel Parco archeologico di San Leucio, il concerto di chitarra classica, con i Maestri Gaja Laforgia e Umberto Cafagna, “Verso un nuovo Umanesimo, tra musica, arte e cultura, il Rotary al servizio dell’uomo”.

Ilenia Pontino- Fondazione Archeologica Canosina Onlus