Loading...

News

Fondazione Archeologica Canosina
Home / News / PaleSTRANAtura nel Parco del Fiume Ofanto un successo tra natura, sport e storia

PaleSTRANAtura nel Parco del Fiume Ofanto un successo tra natura, sport e storia

21/05/2018
  • PaleSTRANAtura nel Parco del Fiume Ofanto un successo tra natura, sport e storia

Successo per le tappe del 18 e 20 Maggio a Canosa di Puglia di “PaleSTRANAtura 2018”. Il progetto, giunto alla sua quarta tappa, fortemente voluto ed avviato dalla Delegazione BAT del CONI su scala provinciale, ha visto la partecipazione di oltre trecento ragazzi provenienti dalle scuole d’infanzia e primarie di Canosa, Andria, Trani, Corato e non solo.

Conciliando la pratica dello sport-ha affermato Antonio Rutigliano, delegato provinciale CONI- con il rispetto della natura, attraverso l’utilizzo dell'ambiente naturale come palestra-laboratorio, si infonde nei più piccoli uno spontaneo amore verso il proprio territorio ed un senso di cura e tutela della stesso. Quale location migliore, quindi, se non il Parco naturale del Fiume Ofanto? Qui bellezza storica ed archeologica si fondono con le meraviglie ambientali”.

Difatti, lungo le sponde del fiume e nelle vicinanze del millenario ponte si sono svolte differenti attività grazie alla collaborazione del Comune di Canosa di Puglia, dell’Istituto “Luigi Einaudi”, del vice delegato provinciale Coni Giuseppe Sergio e del fiduciario comunale Riccardo Piccolo. Fondamentale, inoltre, il ruolo delle Associazioni di volontariato locali(OER Canosa, Associazione Ponte Romano, Pro Loco di Canosa di Puglia, Fondazione Archeologica Canosina, IDAC,Gruppo Scout Canosa 1,Guardie Ecologiche Ambientali, Guardia Costiera Ausiliaria) le quali hanno fornito l’assistenza logistica, culturale e sanitaria per questo insolito evento ricco di tante sorprese. 

Molteplici le attività tra cui: mountain bike(Pol. Cavallaro di Bisceglie-Sabino Piccolo, orienteering(Samuele Divincenzo),escursione in canoa del fiume(Guardia Costiera Ausiliaria- Carmine Zitoli), passeggiata a cavallo(Scuderia Germinario) tiro con l'arco(Arcieri del Sud di Barletta -Vincenzo Lionetti) ed Archeotrekking. Quest’ultimo ha visto la partecipazione dell’Associazione barlettana “Amici del Cammino”, i quali hanno percorso oltre 10 km tra natura, cultura ed archeologia, accompagnati dalle guide della Società Cooperativa OmniArte.it, impegnata in entrambe le giornate con visite presso il Ponte romano ed il Mausoleo Bagnoli, percorrendo il Regio Tratturo.

Ilenia Pontino