Loading...

News

Fondazione Archeologica Canosina
Home / News / UNA SERATA NELL’ANTICA ROMA A CANOSA DI PUGLIA(BT): TRA VESTIGIA, CONVIVI E GIOCHI DI LUCE

UNA SERATA NELL’ANTICA ROMA A CANOSA DI PUGLIA(BT): TRA VESTIGIA, CONVIVI E GIOCHI DI LUCE

27/07/2017
  • UNA SERATA NELL’ANTICA ROMA A CANOSA DI PUGLIA(BT): TRA VESTIGIA, CONVIVI E GIOCHI DI LUCE

Ancora un nuovo appuntamento de “Le Notti dell’Archeologia 2017” a Canosa di Puglia (BT) . La rassegna estiva, realizzatadalla Fondazione Archeologica Canosina Onlus e dalla Società Cooperativa Dròmos.it, con il patrocinio del Comune di Canosa di Puglia e della ConCattedrale Basilica di San Sabino, prosegue con due eventi che  trasporteranno i partecipanti nella magnifica età romana. Momento storico tra i più floridi della Città dal punto di vista politico-amministrativo e di conseguenza artistico e culturale, un periodo vissuto da Canosa prima come Città autonoma (IV-I sec. a.C.), quindi come Municipium (I sec. a.C. - II sec. d.C.), poi come Colonia (II sec. d.C.) e infine come Capoluogo dell'Apulia et Calabria (III-V sec.).

Di seguito le iniziative:

  1. Dalle ore 21 alle 24: “VIVI LA DOMUS”, all’interno della Domus romana di Colle Montescupolo, residenza d’epoca augustea(I sec. a.C.-I sec. d.C.),sarà possibile trascorrere la serata tra le sue vestigia, osservando la divisione degli ambienti e conoscendone gli utilizzi. Edificata su una preesistente  tomba a grotticella (IV sec. a.C.),  la domus, si articola secondo lo schema italico ad atrio e costituisce un unicum nel panorama archeologico di Canosa. Sull’'ampio atrio con impluvio centrale, dove sarà possibile osservare la modalità di raccolta dell’acqua piovana, gravitano ambienti con soglie di calcare, muri in opera incerta e pavimenti decorati in signino o in terra battuta. All’interno del triclinio,  decorato con mosaico pavimentale, verranno descritti i tipici banchetti romani e le abitudini dei conviviali.

Degni di nota i resti della via cava, realizzata per superare il forte pendio del Colle Montescupolo. Infine, saranno esposti i tipici abiti dell’età romana, realizzati dalla Prof.ssa De Ruvo, mezzo per classificare e riconoscere il ceto sociale di appartenenza, come la toga, ad esempio, riservata esclusivamente ai cittadini romani e che non poteva essere indossata né dagli stranieri né dagli schiavi o dai liberti.

Il tutto avrà luogo avvolti da un magico gioco di luci che renderà ancor più affascinante l’atmosfera.

  1. Alle ore 21: “LA CITTÀ DI PIETRA E DI MARMO”. Tour archeologico che interesserà i seguenti siti:

-il Lapidarium (età imperiale), è costituito prevalentemente da manufatti di epoca imperiale tra cui rocchi di colonna in marmo bianco, in granito della Triade e in calcare e, soprattutto, epigrafi di grande importanza storica;

- la Domus romana di Colle Montescupolo;

-il Tempio di Giove Toro(età antoniana, II sec.d.C.), commissionato dal patronus  Erode Atticoall’interno del piano di riurbanizzazione cittadina;

-il Museo Archeologico civico di Palazzo Iliceto, con la mostra lapidea, fregi, capitelli ed epigrafi.

Il raduno, per la passeggiata archeologica è presso l’Infopoint in Piazza Vittorio Veneto.

Per info e prenotazioni si rimanda alla seguente utenza telefonica: 3338856300.

Ilenia Pontino- Fondazione Archeologica Canosina