Loading...

News

Fondazione Archeologica Canosina
Home / News / La Fondazione archeologica canosina inaugura la nuova sede sociale

La Fondazione archeologica canosina inaugura la nuova sede sociale

03/03/2020
  • La Fondazione archeologica canosina inaugura la nuova sede sociale

Nel primo pomeriggio di ieri, 2 Marzo, è stata inaugurata la nuova sede sociale della Fondazione
archeologica canosina, ospitata presso la Biblioteca sabiniana, sita in via Puglia,12 a Canosa.
La Fondazione, nata nel lontano 1993, grazie a un manipolo di cittadini, amanti dell’archeologia e della
propria terra, si è assunta , sin dal primo giorno della propria costituzione, il compito di valorizzare il
patrimonio archeologico canosino, dandone la giusta rilevanza con attività culturali, turistiche e
promozionali, che hanno interessato non solo studiosi a livello nazionale ed internazionale, con compagne
di scavo e seminari di studi, ma anche turisti provenienti da ogni parte d’Italia e del mondo.
La Fondazione archeologica si fregia di avere come Soci il Comune di Canosa di Puglia, la BCC di Canosa-
Loconia e di aver sottoscritto protocolli d’Intesa con la Soprintendenza ai Beni archeologici della Puglia ed il
Comune di Canosa di Puglia, finalizzati a garantire la gestione e fruizione di tutte le aree archeologiche del
territorio canosino.
Notevole la partecipazione alla manifestazione a cui hanno preso parte cittadini, soci della FAC, autorità
politiche e religiose.
Nel corso dell’evento, il Presidente della FAC Sergio Fontana ha narrato ai presenti la storia della
Fondazione, evidenziando gli obiettivi culturali posti in essere, finalizzati ad avvicinare la comunità locale
all’archeologia, che era tenuta in bassa considerazione anche a causa di notevoli ritrovamenti che molte
volte fermavano i cantieri edili.
Sono seguiti gli interventi del Sindaco Roberto Morra, del Consigliere regionale Ruggiero Mennea in
rappresentanza del Presidente della Regione Michele Emiliano, del Presidente della Provincia BAT Bernardo
Lodispoto, dei Consiglieri regionali Grazia Dibari, Antonella Laricchia e Francesco Ventola, del Parroco della
Cattedrale Don Felice Bacco, della Direttrice del Museo archeologico nazionale di Canosa Anita Rocco, del
Funzionario archeologo della Soprintendenza BAT e FG Italo Maria Muntoni. Tutti hanno riconosciuto alla
Fondazione archeologica il ruolo altamente culturale e promozionale del patrimonio archeologico locale.
Nel corso degli interventi i Consiglieri regionali hanno portato a conoscenza dei presenti che il Consiglio
regionale all’unanimità ha votato il provvedimento di adesione della Regione Puglia alla FAC, così come
anche il Presidente della BAT che si è impegnato ad interessare gli organi competenti per l’adozione degli
atti necessari a garantire la presenza nella FAC dell’Ente provincia.
Il Presidente, Sergio Fontana, in chiusura ha reso noto che la Fondazione si pone e perseguirà progetti che
possano garantire la migliore conoscenza in Italia e nel mondo della città di Canosa di Puglia e di quanto
essa offre ai turisti, sempre più numerosi, investendo nel territorio e sul territorio, dando un maggiore
sviluppo lavorativo, economico e soprattutto culturale alla comunità locale erede della progenie dell’antica
Canusium città di principi, imperatori e vescovi.

 

L'immagine può contenere: 3 persone, spazio al chiuso

 

 

L'immagine può contenere: 7 persone, persone in piedi e spazio all'aperto

 

 

L'immagine può contenere: una o più persone

 

 

L'immagine può contenere: 7 persone, persone in piedi, scarpe e spazio all'aperto

 

L'immagine può contenere: 2 persone, persone in piedi e vestito elegante

 

L'immagine può contenere: 2 persone, spazio al chiuso

 

L'immagine può contenere: 2 persone, vestito elegante

 

L'immagine può contenere: 2 persone, persone in piedi e spazio al chiuso

 

L'immagine può contenere: 2 persone, persone sedute e spazio al chiuso

L'immagine può contenere: 2 persone, vestito elegante

 

L'immagine può contenere: 3 persone, persone in piedi e spazio al chiuso

 

 

L'immagine può contenere: 2 persone, persone in piedi